Legge sulla privacy: perché adeguarsi e non incorrere in rischi di sanzioni civili e penali

 

 

:. CHI SIAMO - CONTATTI

:. SCRIVICI

 

SERVIZI CONSULENZA

:. DOCUMENTO PROGRAMMATICO

:. VERIFICHE GRATUITE 

:. FORMAZIONE PRIVACY

:. NOTIFICAZIONE AL GARANTE

 

SEZIONE INFORMATIVA

:. PRIVACY IN PILLOLE

:. SANZIONI

:. CHI DEVE ADEGUARSI?

:. CONTROLLA ADEMPIMENTI

:. CODICE PRIVACY E NORMATIVA

:. PRIVATI E DIRITTO ALLA PRIVACY

:. SEMPLIFICAZIONI PRIVACY

 

  ARTICOLI PRIVACY

 

NORMATIVE ATTINENTI

:. TESTO UNICO BANCARIO

:. TESTO UNICO SULLA SICUREZZA

 

FAQ - SITI UTILI - ARCHIVIO

:. Tribunali italiani

:. Policy privacy

 

Privacy in regolaLEGGE SULLA PRIVACY

Non rischiare lavori a metà, affidati ai leader del settore!

 

 

:: Perché adeguarsi 

:: Quando, le scadenze

:: Chi deve adeguarsi

:: Come

:: Sanzioni

:: Termini specifici usati dal legislatore

:: Le nostre proposte

 


 

PERCHE' ADEGUARSI

 

E' assolutamente obbligatorio essere in regola con il Codice Privacy (DECRETO 196/2003). Si rischiano sanzioni molto dure: multe fino a 120.000 Euro, reclusione fino a 3 anni, vedere risarcimento del danno patrimoniale e morale ex art. 2050.

Alcuni buoni motivi per attivarsi subito

 

QUANDO, LE SCADENZE

 

Il termine per adeguarsi alla normativa privacy è ampiamente scaduto!

Non sono state concesse proroghe, chi opera in assenza di adeguamento è sanzionabile in ogni momento.

 

 

CHI  DEVE ADEGUARSI

 

Devono adeguarsi tutti coloro che trattano dati  personali: aziende, professionisti, cooperative, associazioni, P.A., scuole, comuni, ospedali, enti pubblici ecc. (ovvero chiunque tratti dati personali di clienti, cittadini, dipendenti, fornitori, utenti, pazienti, colleghi, soci, associati ecc.). Ovviamente gli adempimenti sono diversi a seconda delle dimensioni della struttura e della tipologia di trattamento dati. Quali dati sono da considerarsi personali? Ci sono adempimenti diversi a seconda del soggetto che tratta i dati?  Quali?

 

COME 

 

Programmando un adeguamento progressivo.  

Inventariando i dati personali, adottando le misure di sicurezza obbligatorie (fisiche, logiche ed organizzative), adeguandosi agli obblighi di informativa, consenso, notifica, nominando le figure (responsabile, incaricati, custode delle credenziali ecc., redigendo un documento comprovante l'adeguamento aziendale. Se volete chiarimenti oppure desiderate verificare direttamente il vostro livello di adeguamento richiedete il servizio di verifica gratuito.

 

SANZIONI    

 

Multe da 3.000 a 50.0000 euro (elevabile al triplo).  Reclusione fino a 3 anni. Possibilità di estinguere il reato penale, adeguandosi alla normativa e pagando una sanzione pecuniaria.

In modo specifico, vedi schema delle sanzioni. Risarcimento del danno alla privacy cagionato ex art. 2050.

 

TERMINI SPECIFICI USATI DAL LEGISLATORE

 

Dato sensibile, dato anonimo, misure di sicurezza, titolare, responsabile, amministratore di sistema, documento programmatico sulla sicurezza, custode delle parole chiave...In modo specifico, vedi tabella

 

LE NOSTRE PROPOSTE

 

Risolviamo i vostri dubbi. "Adeguamento chiavi in mano"

Clicca sulla tipologia di struttura per la quale ricerchi informazioni:

 

GRANDI AZIENDE 

PICCOLE AZIENDE E PROFESSIONISTI

PUBBLICHE AMMINISTRAZIONI

STRUTTURE  SANITARIE