Legge privacy 675 analisi dei rischi             Legge privacy

 

 

 

Home - Consulenti Privacy

 

CHI SIAMO - CONTATTI

Mappa del sito

 

SERVIZI DI CONSULENZA

 

:. QUESITI E PARERI SULLA PRIVACY

:. PARERI LEGALI

:. CONSULENZA LEGALE

:. ADEGUAMENTO-CONSULENZA

:. DOCUMENTO PROGRAMMATICO

:. VERIFICHE GRATUITE

:. FORMAZIONE 

:. SICUREZZA INFORMATICA

:. NOTIFICA AL GARANTE

 

SEZIONE INFORMATIVA

:. PRIVACY IN PILLOLE

:. SANZIONI

:. CHI DEVE ADEGUARSI?

:. CONTROLLA ADEMPIMENTI

:. CODICE PRIVACY E NORMATIVA

:. PRIVATI E DIRITTO ALLA PRIVACY

 

ARCHIVIO E NEWS dal 1997

 

NORMATIVE ATTINENTI

TESTO UNICO BANCARIO

LEGGE 626/94

 

FAQ

 

SITI UTILI

 

Policy privacy

 

 

PRIVACY 2002:  AUTORIZZAZIONI DEL GARANE PER CHI UTILIZZA DATI SENSIBILI E GIUDIZIARI

Quando dove

La notizia

Il commento

 ITALIA

Comunicato del 01/02/2002 

 

Rinnovate le sette autorizzazioni generali (a datori di lavoro, imprenditori, investigatori privati, associazioni...) per il trattamento dei dati sensibili.

Le autorizzazioni generali evitano che gli operatori ottengano l'autorizzazione del Garante per ogni specifico trattamento. Cautela nel verificare se si rientra tra le categorie di operatori autorizzati.

Rinnovate le sette autorizzazioni generali per il trattamento dei dati sensibili.

Con una nota del 31 gennaio 2002, il Garante della privacy ha comunicato che il trattamento dei dati sensibili, potrÓ lecitamente proseguire a partire dal primo febbraio 2002.

Il tempestivo rinnovo del Garante, consentirÓ a datori di lavoro, imprenditori, investigatori privati e associazioni di proseguire nei trattamenti per un altro anno.

In passato, chiunque intendeva effettuare un trattamento di dati sensibili, era tenuto, in virt¨ della delicatezza di questi dati, particolarmente idonei a incidere sulla sfera intima della persona e a lederla, a un duplice adempimento: ottenere il consenso dell'interessato e richiedere un'apposita autorizzazione al Garante.

Fermo restando la necessitÓ del consenso dell'interessato, le autorizzazioni generali vengono incontro all'esigenza degli operatori, evitando di dover attendere l'autorizzazione del Garante per ogni specifico trattamento.