Legge privacy 675 analisi dei rischi             Legge privacy Berlusconi

 

 

Home - Consulenti Privacy

 

CHI SIAMO - CONTATTI

Mappa del sito

 

SERVIZI DI CONSULENZA

 

:. QUESITI E PARERI SULLA PRIVACY

:. PARERI LEGALI

:. CONSULENZA LEGALE

:. ADEGUAMENTO-CONSULENZA

:. DOCUMENTO PROGRAMMATICO

:. VERIFICHE GRATUITE

:. FORMAZIONE 

:. SICUREZZA INFORMATICA

:. NOTIFICA AL GARANTE

 

SEZIONE INFORMATIVA

:. PRIVACY IN PILLOLE

:. SANZIONI

:. CHI DEVE ADEGUARSI?

:. CONTROLLA ADEMPIMENTI

:. CODICE PRIVACY E NORMATIVA

:. PRIVATI E DIRITTO ALLA PRIVACY

 

ARCHIVIO E NEWS dal 1997

 

NORMATIVE ATTINENTI

TESTO UNICO BANCARIO

LEGGE 626/94

 

FAQ

 

SITI UTILI

 

Policy privacy

 

 

 Governo Berlusconi: esame decreto di adeguamento della L. 675/96

Il Governo Berlusconi ha esaminato oggi, 22/11/2001, il decreto legislativo, in approntamento, con il quale si procederį all'adeguamento della L. 675/1996 alle innovazioni tecnologiche e sociali intervenute dalla data dell'entrata in vigore della legge. 

Per il momento l'unico documento disponibiler cosķ recita: "(...) su proposta del Presidente Berlusconi: uno schema di decreto legislativo che, attraverso modifiche ed integrazioni alla legge n. 675 del 1996 e al decreto n.171 del 1998, provvede ad adeguare la normativa in materia di protezione dei dati personali all'evoluzione sociale e tecnica nel frattempo intervenuta, introducendo, altresģ, elementi di semplificazione e di razionalizzazione dell'impianto prescrittivo e sanzionatorio

Il riordino del quadro normativo sarą completato nei prossimi mesi con l'emanazione di un testo unico sull'intera materia. 

Viene tra l'altro previsto che, in caso di telefonate a numeri di emergenza, non possa essere disattivata la funzione di identificazione del numero chiamante. Vengono infine semplificate numerose procedure per la notifica dei trattamenti di dati sensibili da parte di cittadini e di imprese.

Sul provvedimento sarą acquisito il parere delle competenti Commissioni parlamentari (...)"